La Sclerosi Multipla informazioni, approfondimenti e news dalla ricerca
SOS EMERGENCY Aiutaci a non smettere La Sclerosi Multipla .net

dividers
Users Online: 77 Venerdì, 22 Novembre 2019 18:45:37
La Sclerosi Multipla informazioni, approfondimenti e news dalla ricerca

Revisione Cochrane: Interventi psicologici per la Sclerosi Multipla  
E’ probabile che le terapie psicologiche siano d’ausilio ai soggetti affetti da Sclerosi Multipla (SM): ci sono prove ragionevoli che alcune di queste siano efficaci. In molte nazioni, la SM rappresenta la malattia neurologica più comune tra i giovani adulti. Il suo peso può risultare insostenibile per coloro che devono fronteggiare l’eventualità che il funzionamento fisico si riduca e si determini disabilità, con conseguenze a carico del processo di istruzione, dell’impiego lavorativo, del funzionamento sessuale e familiare, delle relazioni amicali e delle attività della vita quotidiana. La SM può avere un considerevole impatto sulla visione che il soggetto ha di sé e sui sentimenti che lo riguardano, soprattutto se non è più in grado di compiere quelle attività che prima egli apprezzava; per non dire degli spiacevoli effetti collaterali che possono comparire in conseguenza dei trattamenti farmacologici. Nei soggetti affetti da SM sono comuni alcuni disturbi dell’umore come depressione e ansia che spesso sono conseguenza della loro difficoltà ad adattarsi alla presenza della malattia e a cimentarsi con questa. Infine, può anche essere interessato il funzionamento cognitivo (i processi mentali di memoria, concentrazione, ragionamento e giudizio). Per questi motivi, la diagnosi di SM può avere conseguenze psicologiche rilevanti. Gli autori di questa revisione si sono proposti di valutare l’efficacia degli interventi psicologici (come quelli che hanno per oggetto il funzionamento cognitivo, i pensieri, l’umore e il comportamento) nei soggetti affetti da SM e hanno proceduto considerando l’effetto degli interventi analizzati in particolare su qualità della vita, umore, funzionamento cognitivo e disabilità, ma anche su dolore, stanchezza, ricorso ad altri servizi sanitari e trattamenti. Sono stati individuati sedici studi pertinenti poi inclusi in questa revisione che hanno analizzato una varietà di interventi diversi, con diversi obiettivi: per questo motivo non è stato possibile trarre una singola globale conclusione definitiva. Tuttavia, pur se con la dovuta prudenza, gli autori concludono che la terapia cognitivo-comportamentale, trattamento che ha per oggetto pensieri e comportamenti, può aiutare i soggetti affetti da SM ad adattarsi alla malattia di cui soffrono e a cimentarsi con questa, e può aiutarli in caso di depressione. Gli interventi psicologici costituiscono un ausilio potenziale per i soggetti affetti da SM in molti ambiti, inclusa la gestione di sintomi come dolore e stanchezza. Sono necessari allora studi addizionali che, in particolare, includano un ampio numero di partecipanti.

Abstract.
La SM è la causa più frequente di disabilità neurologica nel giovane adulto. Con il passare degli anni la malattia causa difficoltà sempre maggiori in tutti gli aspetti della vita: le attività della vita quotidiana, le relazioni familiari, sociali e lavorative. Depressione e ansia sono la frequente conseguenza di questa evoluzione. Sono inoltre rilevanti gli effetti avversi dei trattamenti farmacologici, che contribuiscono ad accrescere la condizione di disagio della persona con SM.

Obiettivi.
Valutare l’efficacia di interventi psicologici per le persone con SM.

Criteri di selezione.
Studi clinici randomizzati di interventi basati interamente o parzialmente sulla teoria o sulla pratica psicologica. Sono stati incluse varie tipologie di intervento: psicoanalitico, educativo, comportamentale, informativo e di supporto. Sono state inoltre considerate la terapia e la riabilitazione cognitive, ed altri interventi come la terapia della famiglia. La selezione degli studi è stata fatta indipendentemente da quattro revisori.

Risultati principali.
Sono stati inclusi 16 studi randomizzati. La revisione è stata suddivisa in quattro parti. La prima di queste ha preso in considerazione l’efficacia di interventi neuropsicologici o riabilitativi per i disturbi delle funzioni cognitive. Sono stati trovati tre studi controllati di piccole dimensioni che hanno valutato strategie di intervento diverse, ma nessuna di queste si è dimostrata efficace nel migliorare le funzioni cognitive o i disturbi comportamentali.
La seconda parte della revisione ha considerato i disturbi psicologici in persone con disabilità fisica moderata o grave. Sono stati individuati tre studi di piccole dimensioni, che hanno valutato interventi di tipo diverso.
I risultati di uno solo degli studi hanno suggerito che la psicoterapia può essere efficace nel ridurre la depressione.
La terza parte ha considerato tutte le persone con SM ed ha incluso sette studi. I risultati di tre di essi hanno indicato che la terapia comportamentale cognitiva può aiutare le persone ad adattarsi a convivere con la SM. Gli altri quattro studi erano diversi nel disegno e nelle misure degli esiti ed i loro risultati non erano facilmente interpretabili. L’ultima parte della revisione ha preso in considerazione le persone con SM e depressione. Sono stati individuati tre studi, due dei quali hanno evidenziato che la terapia comportamentale cognitiva porta ad un significativo miglioramento della depressione.

Conclusioni dell’autore.
Vi è una buona evidenza che gli interventi basati su un approccio comportamentale cognitivo sono efficaci nel trattamento della depressione e nel favorire l’adattamento alla SM.

Gruppo:
Gruppo Cochrane Sclerosi Multipla

Fonte:
Thomas PW et al. Psychological interventions for multiple sclerosis.

The Cochrane Database of Systematic Reviews 2006, Issue 1. Art. No.: CD004431. DOI: 10.1002/14651858.CD004431.pub2

Data: novembre 2005

Traduzione: Liliana Coco, Gruppo Cochrane Sclerosi multipla, Istituto Nazionale Neurologico Carlo Besta, Milano; Diego Inghilleri
Revisore scientifico: Graziella Filippini, Gruppo Cochrane Sclerosi multipla, Istituto Nazionale Neurologico Carlo Besta, Milano.

©2009 - DM | Contact Webmaster





La Sclerosi Multipla informazioni, approfondimenti e news dalla ricerca
News sul sito
Aggiornamento sezione dedicata alla CCSVI (Dic 2016)

Statistica e rappresentazioni grafiche delle correlazioni tra anzianità di malattia, terapie, riacutizzazioni e EDSS

22/05/09 News: Cannabis: Nuovo studio della Fondazione Santa Lucia in collaborazione con l’Università di Teramo

Inserita la possibilità di dare un voto di qualità sui Centri diagnosi e cura per la SM e di inserire dei commenti

Aggiunta la possibilità di inserire commenti sulla propria esperienza con i farmaci